“Must Eat” a Siracusa

Siracusa, essendo una città marinara, ha naturalmente i suoi “piatti forti” nelle portate di pesce, cucinato sia da solo che insieme ad altri cibi, come nella tipica pasta con le sarde, deliziosa pasta con finocchietto selvatico, sarde e pomodorino di Pachino.

Nel periodo primaverile ed estivo, dovete necessariamente gustare una rinfrescante granita, servita in tutti i bar, realizzata con ghiaccio tritato molto fine, quasi liquido, e vari aromi a scelta (limone, mandorla, caffè, gelsi). Accompagnandola con una brioche è proprio un’ottima colazione! Fra le bibite, il latte di mandorla, servito sempre fresco, è senz’altro la scelta più gradevole e dissetante. Si tratta di un’emulsione zuccherata di mandorle fresche, dal profumo delicato e molto caratteristico.

Granita-di-Mandorla-con-brioche

Consiglio, inoltre, di gustare dolci a base di mandorle, ampiamente coltivate nel territorio di Siracusa, Avola e Noto, che si presentano come caratteristiche paste (“occhi di S. Lucia”, “limonelli”, “pistacchiati”, “mandarinelli” ecc.). Ovviamente, non potete non assaggiare un cannolo farcito di ricotta freschissima.

Poco nota al di fuori della Sicilia, ma degna d’essere assaggiata, è poi la cioccolata di Modica, prodotta a freddo secondo un’antica ricetta risalente all’epoca della dominazione spagnola che mantiene la consistenza cristallina dello zucchero. Si ottiene, quindi, una consistenza friabile ed un gusto e un profumo nettamente diversi da quello della cioccolata industriale. La cioccolata di Modica è poi variamente aromatizzata, facendo un uso insolito e a volte bizzarro delle spezie: gli aromi vanno quindi da quelli più “classici” (fondente, caffè, vaniglia) a quelli più insoliti (pistacchio, cannella, noce moscata, peperoncino, arancia e sale marino!).

cioccolato modica

Commenti chiusi